News & Media

In che modo si può digitalizzare oggi la forza vendita di una grande azienda?

Risponde Gianluca Cagiano - CEO & Founder di Apparound

 

1. In che modo si può digitalizzare oggi la forza vendita di una grande azienda?

La figura del venditore deve necessariamente adeguarsi ai tempi che cambiano e a clienti sempre più informati ed esigenti, che vogliono essere messi al centro del processo di acquisto. Digitalizzare la forza vendita di un’azienda, oggi, vuol dire rivoluzionare il tradizionale modo di vendere. L’obiettivo è supportare il venditore per semplificare il percorso che conduce alla chiusura di una trattativa e rendere più efficace il lavoro della rete commerciale. La risposta a questa necessità è dotare gli agenti di uno strumento tecnologico che sia semplice ed immediato, integrabile con i sistemi già presenti in azienda ed utilizzabile su tablet e smartphone. Con una soluzione digitale che ne semplifica il lavoro e automatizza parte dei processi che portano via tempo prezioso all’attività di vendita (come report e altre attività di back office), le trattative diventano interattive e creano coinvolgimento con il cliente. Ciò significa maggiore efficacia, rapidi tempi di processamento degli ordini e, ovviamente, poter garantire al cliente una più soddisfacente esperienza di acquisto.

 

2. Come proporre alla forza vendita i vantaggi della digitalizzazione e come superare le resistenze che possono emergere?

Aumentare le vendite oggi è possibile grazie ai giusti strumenti digitali: i venditori possono essere più efficaci e gestire in modo proattivo le trattative, riducendo gli sprechi di tempo e le attività di back-office. Secondo alcuni studi si stima che solo il 37% del tempo di un commerciale venga dedicato all’effettiva attività di vendita. Ciò significa che quasi due terzi della giornata lavorativa vengono impiegati in attività collaterali e non finalizzate alla vendita. Affinché lo strumento digitale venga ‘adottato’ al 100%, deve dare subito un’impressione positiva: deve migliorare la vita, non complicarla. Tutto il materiale di vendita deve essere quindi a portata di mano, i dati anagrafici necessari o quelli registrati sul campo durante l’incontro con il cliente devono essere sincronizzati con i sistemi aziendali e i contratti trasmessi automaticamente al backoffice risparmiando così al venditore tutto il tempo necessario a trascrivere i dati e reportizzare le visite, senza parlare del rischio di commettere errori.  Se i commerciali possono contare su uno strumento facile da usare e in grado di gestire tutto il processo di vendita dalla configurazione dell’offerta alla chiusura del contratto, potranno finalmente concentrarsi su quello che sanno fare meglio: vendere!